.
Annunci online

Frammenti di varia disumanità
Sessismo
post pubblicato in Fenomenologia dell'Insipido, il 30 ottobre 2010


Tra adolescenti

Lei A: "Di chi parliamo?"
Lei B: "Di Silvio Berlusconi"
Lei A:" E ti pareva.. e di che parliamo?"
Lei B: "Immagina di incontrare Berlusconi"
Lei A: "E che ci vuole! Mi vesto da zoccola e vado a Milano nel locale di Mora"
Lei B: "Lascia perdere... Immagina che ti dicesse che puoi scegliere tra avere una relazione sessuale con lui e non dirlo a nessuno e poterlo dire a tutti, ma senza mai avere contatti con lui.."
Lei A: "Cioè... nel primo caso abbiamo una storia, ma non lo sa nessuno e nel secondo non abbiamo una storia, ma tutti credono che l'abbiamo?"
Lei B: "Esatto! Tu che sceglieresti?"
Lei A:" Mi pare ovvio: la seconda e senza il minimo dubbio"
Lei B: "E perchè?"
Lei A: "TI intervistano tutti, diventi famosa, ti fai regalare quello che ti pare, perchè se no racconti di come passate le serate a villa certosa... e tutto senza manco il fastidio di doverlo toccare! Non sarebbe fantastico?"
 

Ad libertatem tua
post pubblicato in Fenomenologia dell'Insipido, il 11 gennaio 2010


da Repubblica.it

Stasera il miracolato del Duomo vedrà Napolitano, ma c'è da chiedersi se il Presidente della Repubblica, tra i fumi della camolilla, riuscirà a vedere lui.
Processo breve
Legittimo impedimento
Immunità parlamentare
Lodo Alfano costituzionale
Sono queste le urgenze del paese vero? Sono queste le urgenze della vostra vita. Mica la casa, il lavoro, il costo della vita, la pensione, l'indennità di disoccupazione, la sanità, la sicurezza...
E di questo si occuperà ora subito, alla ripresa dei lavori, il nostro governo, paudente il Parlamento.
Bersanetor annuncia che il PD non voterà leggi ad personam e meno male, se manterranno il proposito, saranno le prime che non votano.

 

All'anima di De Gasperi
post pubblicato in Fenomenologia dell'Insipido, il 10 settembre 2009


 

2009-09-10 15:41

Berlusconi, sono il miglior premier

Escort e veline solo calunnie, mai pagato un euro

 (ANSA) - LA MADDALENA (OLBIA), 10 SET - 'Credo di essere di gran lunga il miglior presidente del Consiglio dei 150 anni della storia italiana', afferma Berlusconi.



Africani venite tutti in Italia
post pubblicato in Fenomenologia dell'Insipido, il 4 settembre 2009



Non cominciamo, l'ha detto Berlusconi, mica io.
Anche se scambierei volentieri i leghisti con i magrebini, diciamo 10 migranti arrivano ogni leghista che  mandiamo via.

La Madonna di Valva
post pubblicato in Fenomenologia dell'Insipido, il 26 agosto 2009


 
Roma, 26 ago. (Adnkronos/Ign) - Silvio Berlusconi sarà in Abruzzo il 28 agosto, lo stesso giorno in cui nel capoluogo si celebra la festa religiosa della 'Perdonanza celestiniana'. Il premier in questa occasione incontrerà il segretario di Stato vaticano, il cardinale Tarcisio Bertone. Il presidente del Consiglio parteciperà, infatti, alla cena che segue ogni anno la celebrazione.

Stendiamo una velina pietosa
post pubblicato in Fenomenologia dell'Insipido, il 4 maggio 2009


Non mi interessa sapere se Miriam Raffaella Bartolini, in arte (?) Veronica Lario, coniugata Berlusconi, sia di destra o di sinistra. Non mi interessa sapere perchè ci ha messo trent'anni per capire, che l'uomo che ha scelto di sposare e con cui ha scelto di fare tre figli, la prima già nel 1984, quando egli era ancora sposato con la prima moglie, le è insopportabile ed insostenibile. Non mi interessa sapere chi ha incaricato come suo legale nella causa di divorzio. Non mi interessa sapere se Silvio Berlusconi è un buono o un cattivo padre. Non ho alcun dubbio sul suo, di lui, essere una brava o cattiva persona. Non ho alcun dubbio sul suo, di lui, essere un uomo politico o un uomo che assedia la politica, affinchè sistemi i fatti suoi, di lui.
Visto che queste vicende familiari, come egli stesso, Silvio Berlusconi, ha fatto notare, vengono ripetutamente agli onori della cronaca solo e soltanto in campagna elettorale, una sola, unica cosa mi interessa sapere: di cosa non dobbiamo parlare, non ci dobbiamo interessare, non dobbiamo domandare questa volta?

Protette dalla natura
post pubblicato in Fenomenologia dell'Insipido, il 26 gennaio 2009


 «Anche in uno Stato il più militarizzato e poliziesco possibile, una cosa del genere può sempre capitare. Non è che si può pensare di mettere in campo una forza tale, dovremmo avere tanti soldati quante sono le belle ragazze, credo che non ce la faremo mai» .
Il riferimento è ad alcuni fatti di cronaca delle ultime settimane  (alcune donne aggredite e stuprate nell'enorme area della città di Roma) e le parole citate sono di Silvio Berlusconi, proprietario di tre canali televisivi nazionali su sette, monopolista della raccolta publicitaria, proprietario di Mondadori, che pubblica libri, giornali e riviste, proprietario di un enorme gruppo industriale attivo nei più vari settori economici e attualmente Presidente  del Consiglio dei Ministri e capo della maggiornza parlamentare.
Queste parole, pronunciate dal premier ieri, sono interessanti per molte ragioni, prima fra tutte perchè ci spingono a chiederci di cosa non dobbiamo sapere e parlare.
E' ormai acclarato, che ogni volta che l'Onorevole Silvio Berlusconi si lancia in dichiarazioni inverosimili ed eclatanti come questa, subito raccolte e criticate da un'opposizione generalmente e  per cose ben più importanti distratta e dormiente, subito rilanciate e amplificate da tutti i media, è solo allo scopo calcolatissimo di distrarre l'opinione pubblica da altro. A tal punto la tecnica è ormai ovvia e scoperta, che si può usare quelle che i giornalisti chiamano "le esternazioni del premier" come sicuro segnale  che c'è qualcosa che non va, qualcosa che si sta giocando alle nostre spalle. Si dovrebbero organizzare delle cacce al tesoro: al segnale convenuto tutti cominciano a  cercare "la notizia vera", di cui nessuno sta parlando.
Se è vero come è vero che lo scopo è sempre e comunque attirare l'attenzione, c'è comunque modo e modo di farlo e, se è vero come è vero che la dichiarazione di Berlusconi voleva essere solo una battuta ad effetto, resta da chiarire perchè faccia così effetto.
Cosa vuol dire che serve un militare per ogni bella ragazza? Che le ragazze brutte possono essere stuprate impunemente, senza che questo determini indignazione e scandalo?
Secondo me vuol solo dire che secondo il presidente le donne brutte non vengono stuprate da nessuno e quindi non sono in pericolo e quindi non serve un militare a proteggerle.
Come si diceva una volta con bruttissima espressione, sono già "protette dalla natura" contro le offese che la prepotenza maschile può portare al loro onore. Al loro onore, perchè lo stupro non è una violenza che si infligge alla donna, alla quale sotto sotto piace sempre, perchè nella morale pubblica il sesso è peccato e le donne si comportano come viene loro insegnato che è giusto, mentre in realtà a loro piace come agli uomini, ma una lesione della loro virtù, patrimonio sociale più che personale, perchè una donna senza onore non può essere stuprata per definizione, perchè non ha più il bene che lo stupro danneggia, perchè per definizione una donna non può essere stuprata dal marito, che è il proprietario di quel bene, perchè una donna che non è una ragazza nessuno ha voglia di stuprarla, perchè lo stupro non è una manifestazione di violenza, ma la messa in reato del normale sentimento virile di desiderare tutte le belle giovani che si incontrano.
Questo è lo spaccato culturale che si apre dietro lo squarcio di un aggettivo messo al posto sbagliato nel momento sbagliato.

Sfoglia gennaio       
calendario
adv